1. Home
  2. Blog
  3. Guida
  4. SonyZV1

In prova: fotocamera Sony Vlog ZV-1

Una fotocamera appositamente per Vlogger - funziona? Il nostro esperto Yannick Kratochvil ha messo alla prova la SONY ZV-1 per voi e ne è rimasto molto colpito.

Elaborazione e attrezzature

La somiglianza dello ZV-1 con la serie RX100 non può non che essere evidente. Le dimensioni e il peso sono più o meno pari. Si potrebbe anche dire che lo ZV-1 è un RX100 Mark V rivisto per il vlogging, perché viene utilizzato lo stesso obiettivo ZEISS 24-70mm f1.8-2.8 e lo stesso sensore CMOS Exmor RS 1.0" con circa 20,1 MP. Durante le riprese - video o fotografie – ci si aspetta la qualità della serie RX100 ed è proprio così.

Ma a un esame più attento, emergono alcune differenze notevoli. Probabilmente il più importante per il vlogging è il display che si ripiega di lato, che può essere ruotato di circa 180° verso l'alto e di circa 90° verso il basso (quando è aperto, naturalmente). Una novità da parte di Sony. Se ti filmi, sia dalla mano che da un treppiede, puoi vedere quello che stai riprendendo. Sony aveva già una soluzione con le vecchie fotocamere, dove il display poteva essere piegato così tanto da poter essere visto dalla parte anteriore sopra la fotocamera. Questo era o è abbastanza buono per Selfies, ma è completamente impraticabile per i Vlogger, in quanto rende impossibile l'uso di un microfono esterno.

Oltre al display pieghevole, lo ZV-1 è dotato di un'impugnatura che offre una presa più sicura rispetto a una fotocamera della serie RX100. Tuttavia, si raccomanda comunque di utilizzare un piccolo treppiede come il SONY GP-VPT2BT o un Joby per la registrazione. Questo dà una sicurezza in più quando si tiene la fotocamera e si guadagnano altri 10-15 centimetri tra il viso e l'obiettivo per ingrandire un po' di più la sezione dell'immagine della lunghezza focale minima di 24 mm. I 24 mm sono sufficienti, ma per vlogging più grandangolare e meno teleobiettivo sarebbe stato gradito.

Molte funzioni pratiche

A favore di un microfono direzionale a 3 capsule e di una slitta accessori multi-interfaccia, sono stati omessi il flash integrato e il mirino elettronico, il che ha perfettamente senso. Chi ha bisogno di un flash o di un mirino elettronico per registrare? Il suono è molto più importante... Considerando il fatto che il microfono è incorporato, fornisce ottimi risultati anche con rumori ambientali fastidiosi. Un parabrezza è incluso anche per coloro che occasionalmente registrano all'aperto. Tutti coloro che hanno requisiti di qualità del suono molto elevati hanno la possibilità di utilizzare un microfono esterno a clip tramite degli accessori.

Altre differenze sono il pulsante di registrazione video più grande posto sulla parte superiore, il selettore di modalità mancante, che è stato sostituito da un pulsante di modalità, e l'anello di rotazione dell'obiettivo mancante, che può essere utilizzato sulle fotocamere della serie RX100 per lo zoom, la regolazione della velocità di apertura/ISO/shutter, ecc. a seconda della configurazione. Fondamentalmente, si potrebbe fare a meno del selettore di modalità e dell'anello di rotazione della lente, se tutte o almeno le impostazioni più importanti potessero essere gestite anche tramite il display tattile. Tuttavia, anche nel 2020 questo può essere utilizzato solo per la messa a fuoco. Ciò significa che tutte le impostazioni sono limitate alla singola rotella di funzione sul retro della telecamera e a due pulsanti configurabili.

Viso/occhi autofocus

Sony ha rivoluzionato il mercato delle fotocamere con la messa a fuoco automatica del viso e degli occhi. Altri produttori di fotocamere stanno ora implementando questa funzione nelle loro nuove fotocamere, ma Sony è stata la pioniera. Ora la ZV-1 ne trae vantaggio, e la messa a fuoco automatica del viso e degli occhi è più veloce, precisa e affidabile che mai. Non devi preoccuparti se il tuo viso è a fuoco. L'autofocus dello ZV-1 è fondamentalmente molto veloce e preciso. Ad esempio, se vi filmate da soli, girate la fotocamera su qualcosa nell'ambiente circostante che volete mostrare e tornate a voi stessi, le transizioni della messa a fuoco sono veloci e precise.

Effetto Bokeh

Grazie al sensore da 1,0" e all'apertura f1,8 (a 24 mm) si può creare un piacevole effetto bokeh. Per chi non sa cosa sia il bokeh o la profondità di campo: è quando l'oggetto, per esempio il vlogger, si stacca dallo sfondo perché è sfocato e appare sbiadito. Ciò garantisce che l'attenzione dello spettatore non venga distolta dall'essenziale. Lo ZV-1 ha uno speciale pulsante bokeh che è configurato per produrre esattamente questo effetto. Ma, a differenza degli smartphone, non è indotta digitalmente; al contrario, la fotocamera imposta l'apertura massima quando si preme il pulsante.

Impostazione presentazione del prodotto

Un'altra caratteristica interessante è l'impostazione della presentazione del prodotto. Chi non conosce i video di YouTube in cui qualcuno tiene in mano qualcosa davanti alla videocamera e lo fa per un'eternità fino a quando non è nitido? L'impostazione della presentazione del prodotto può essere d'aiuto in questo caso. La conseguenza è che la fotocamera mette automaticamente a fuoco il prodotto quando si filma e presenta i prodotti che si tengono tra sé e la fotocamera. Questo lo rende incredibilmente veloce e affidabile.

Esposizione prioritaria del viso

Luce, ombra, luce, luce, ombra... Quando si filma e si fa vlogging all'esterno, spesso si ha a che fare con condizioni di luce mutevoli. Soprattutto quando si cammina, il viso è spesso sotto o sovraesposto per questo motivo. Lo ZV-1 è preparato anche per questo grazie all'esposizione prioritaria del volto. Questo assicura che l'esposizione automatica sia regolata in modo che il viso sia esposto in modo ottimale. Questo può non funzionare perfettamente, ma è più che sufficiente per la maggior parte delle esigenze.

Effetto pelle liscia

La maggior parte delle persone lo saprà già dal proprio smartphone. L'effetto leviga la pelle per nascondere brufoli e altre impurità. Nello ZV-1 questo effetto è disponibile in 3 livelli, Low, Mid e High. A mio parere, basso è ancora utilizzabile, medio può ancora essere discusso, ma con alto sembra molto artificiale.

Conclusione

Con lo ZV-1, Sony ha portato sul mercato una solida fotocamera vlogging che attualmente non ha eguali. Per questo settore specifico, combina molte caratteristiche interessanti e utili in un formato compatto, il che rende sicuramente più facile il vostro lavoro. Se avesse un obiettivo con una lunghezza focale (equivalente al 35mm) di 16-35mm, sarebbe quasi perfetto per quest'area.

Per chi è fatta secondo me questa fotocamera?

A mio parere, questa fotocamera è adatta soprattutto a due tipi di creatori Content. Da un lato è un ottimo strumento per i vlogger e i nuovi arrivati in questo campo. Semplifica il processo di registrazione con le caratteristiche disponibili e lascia più spazio alla creatività. D'altra parte, è un'ottima seconda fotocamera per i videografici che già creano contenuti con una videocamera con obiettivo intercambiabile e integrano sezioni vlogging nei loro video. Per questi gruppi di utenti è una chiara raccomandazione! Per tutti coloro che vogliono principalmente fare foto e video (senza contenuti vlogging), ci sono alternative migliori sul mercato, ad esempio una fotocamera della serie RX100.

Questi sono gli smartwatch più in voga

Gli smartwatch si sono affermati da tempo come parte della vita quotidiana. Sia come tracker per lo sport, sia come pratici aiutanti nel lavoro quotidiano o per il monitoraggio della propria salute. Questi orologi possono ovviamente fare molto di più che mostrare l'orario. Vi presentiamo i modelli più ricercati.

Continuare a leggere

Newsletter microspot.ch

Iscriviti alla nostra newsletter e scopri le nostre offerte, azioni e novità settimanali.

Un'azienda del Gruppo Coop