Guida all'acquisto droni

Vuoi comprare un drone, ma non vuoi perdere di vista la visione d'insieme con la varietà di modelli e di tipi? In questa consulenza d'acquisto ti mostriamo a cosa devi prestare attenzione prima di acquistare un nuovo drone e ti diciamo qual è il più adatto a te.

Droni: velivoli versatili per piloti amatoriali

Con un drone quasi chiunque può diventare un pilota. I velivoli compatti sono per lo più dotati di quattro rotori e vengono pertanto definiti anche «quadrocopter», ovvero quadricotteri. La struttura con quattro propulsori indipendenti assicura un comportamento di volo decisamente gradevole e stabile.

Un controller di volo intelligente fa in modo che, attraverso correzioni dei numeri dei giri dei singoli rotori, il drone segua i tuoi comandi con precisione e possa mantenere automaticamente la posizione in aria. Rispetto ai classici elicotteri e aerei telecomandati, i droni sono di gran lunga più leggeri e possono essere comandati in modo affidabile anche da piloti amatoriali poco esperti. Questo rende il quadricottero il velivolo ideale per bambini, giovani e adulti senza o con poca esperienza di utilizzo di modellini telecomandati.

Ingresso nel mondo dei droni con i micro droni e i droni giocattolo

Nella classe per i principianti trovi un assortimento di droni particolarmente compatti e leggeri. Da 30 CHF a 100 CHF ricevi dei velivoli stabili, dotati in parte di una protezione del rotore, che rendono possibili anche voli indoor. Grazie alle loro dimensioni contenute e alla struttura robusta, questi velivoli denominati micro droni o droni giocattolo resistono anche a una collisione con mobili o a una caduta da un’altezza limitata. Questi modelli sono pertanto perfetti per i bambini a partire dagli 8 anni di età e per gli adulti che amano divertirsi e che desiderano godersi un’esperienza divertente di volo rilassata sia all’interno sia all’esterno senza un grande rischio finanziario.

Buono a sapersi: poiché i comandi di base mediante il telecomando fornito in dotazione sono identici a quelli dei droni di grandi dimensioni, con i mini quadricotteri puoi farti le tue prime esperienze di volo in tutto relax, prima di passare a un costoso drone con videocamera o da gara.

I droni giocattolo e i micro droni sono disponibili anche con videocamera integrata. Si tratta di mini videocamere montate stabilmente nella fusoliera, che a livello di qualità e risoluzione dell’immagine sono simili all’obiettivo di un cellulare semplice. Puoi quindi filmare le tue prime manovre di volo e salvarle come in una tradizionale camera digitale in una scheda SD.

Splendide riprese aeree con i droni con videocamera

L’utilizzo di gran lunga preferito dei droni è la realizzazione di foto o filmati dall’alto. L’offerta nella categoria dei droni con videocamera è molto vasta e variegata. Partendo da circa 100 CHF puoi comprare i droni più convenienti con videocamere HD integrate nell'involucro del velivolo. Questi dispositivi realizzano foto e video nelle risoluzioni 720p o 1080p e salvano i dati immagine su una scheda di memoria da sistemare in uno sportello della fusoliera. Nella fascia di prezzo medio-alta tra i 300 e i 3000 CHF è possibile realizzare anche riprese straordinariamente nitide in qualità UHD (Ultra HD) o 4K. Questi modelli offrono per lo più anche una maggiore stabilità dell’immagine, poiché la camera non è integrata in modo fisso nella fusoliera, ma è fissata a un supporto mobile (chiamato «Gimbal») nella parte bassa del quadricottero. Per un controllo ottimale dell’immagine i droni con videocamera di qualità inviano l’immagine video direttamente a un monitor integrato nel telecomando o a un dispositivo esterno come uno smartphone o tablet.

Molto di moda sono anche i leggeri e compatti «droni per selfie» comandabili attraverso lo smartphone, che consentono di fare riprese video e scatti di qualità attraverso una videocamera integrata nella fusoliera. Questi modelli sono disponibili nella fascia di prezzo media di 300-600 CHF. Diversi sensori e funzioni automatiche ti consentono di mantenere un drone per selfie nell'aria in modo particolarmente sicuro e puoi comandarlo senza problemi anche se sei un principiante.

Droni da gara: corse entusiasmanti ad altissima velocità

I droni da corsa o da gara (chiamati anche «racer») sono nel settore dei droni l’equivalente delle macchine super sportive in ambito automobilistico. I droni da gara con un peso estremamente limitato ed elevate prestazioni raggiungono una velocità superiore ai 100 km/h. I droni più veloci di cui si abbia conoscenza vanno ben oltre i 200 km all’ora.

I racer di solito non sono guidati a vista, bensì mediante un occhiale FPV («First Person View»). Attraverso questi dispositivi chiamati anche «Goggles» è possibile osservare quello che avviene per così dire con gli occhi del pilota virtuale, analogamente a quello che succede con un occhiale virtuale. Una videocamera di bordo trasmette le immagini in tempo reale al telecomando, che le inoltra a sua volta via cavo ai monitor dell’occhiale.

A differenza dei micro droni o dei droni con videocamera, i racer solo raramente vengono offerti in una configurazione «Ready to Fly» (in breve «RTF»), ma vengono allestiti da abili amanti del fai-da-te, assemblando i singoli componenti. Si acquistano quindi separatamente telaio, motori, propulsori, controller di volo e sensori e si montano i componenti e i cavi – gli esperti parlano di un setup.

A seconda della qualità dei singoli componenti, un drone da gara costa dai 300 a oltre i 1.000 CHF. Ai principianti si consiglia di scegliere un modello «Almost Ready to Fly», che contiene tutti gli elementi necessari in parte premontati e che richiede unicamente l’inserimento della batteria, del comando a distanza e dei componenti ottici. Questi racer per principianti sono disponibili per 300-500 CHF.

Nella scelta del tuo drone dovresti prestare attenzione alle seguenti caratteristiche

Che tu scelga un modello per principianti, un drone con videocamera di qualità o un agile racer, ricorda di analizzare attentamente le seguenti caratteristiche.

Stato del montaggio

La maggior parte dei droni viene offerta nella configurazione «Ready to Fly» («RTF»). Questo significa che basta aprire la confezione, caricare la batteria, configurare e alzare in volo. Tutti i componenti necessari per il volo, compresi telecomando, batteria e caricabatteria, sono forniti in dotazione. I modelli «Almost Ready to Fly» presuppongono invece un telecomando e un alimentatore già presente o acquistato separatamente. I kit contengono per lo più i singoli elementi del drone e devono essere montati.

Durata del volo e della carica

Un aspetto importante è la durata massima del volo del drone con una carica di batteria. La durata orientativa dei droni di fascia di prezzo media è di 20 minuti. I micro droni e i droni giocattolo sono alimentati da batterie più piccole, che consentono tra i 3 e i 10 minuti di volo. I droni con videocamera semiprofessionali di fascia di prezzo elevata (1000-3000 CHF) possono rimanere in aria fino a 20-30 minuti prima di dover essere ricaricati.

Il tempo di ricarica varia a seconda della capacità della batteria da un’ora a più ore. Durante la ricarica delle batterie, presta attenzione a quanto segue: le batterie ai polimeri di litio (LiPo) utilizzate di frequente nei droni devono essere caricate unicamente con l'apposito caricabatteria sotto supervisione.

Telecomando e distanza

I droni semplici vengono forniti con un telecomando semplice, che ricorda il controller di una console di gioco. I droni con videocamera da circa 300 CHF nella maggior parte dei casi sono dotati di un telecomando RC completo con joystick precisi, che ricordano i classici telecomandi a onde radio del settore dell'aeromodellismo. Il comando mediante smartphone in alcuni modelli è possibile come alternativa, in altri come unica possibilità – i droni per selfie per esempio puntano su un controllo semplice attraverso il display di un cellulare. Molti telecomandi offrono un supporto per il cellulare, in modo che possa essere utilizzato come display per la trasmissione del video della videocamera di bordo.

In alcuni telecomandi è già integrato un monitor a colori (display) per i video live. La distanza varia a seconda dei modelli da 30 metri a 7 chilometri. Ricorda tuttavia che nella maggior parte dei paesi europei i droni possono essere fatti volare solo a vista. Per le distanze maggiori è necessaria infatti un’autorizzazione ufficiale.

Funzioni di volo e sistemi di assistenza

Grazie ai numerosi sensori e al software intelligente, molti droni sono particolarmente facili e comodi da comandare. Con un sensore GPS il drone può trasmettere esattamente la sua posizione e, se collegato a un altimetro, anche la sua posizione dal suolo senza che tu debba fare niente. Questa è una funzione particolarmente utile per i principianti.

Molto utile per i principianti è anche il riconoscimento degli oggetti per evitare le collisioni o per seguire un obiettivo («Follow me») – in questo modo il tuo drone può seguirti come un cagnolino. Una funzione Return-to-Home («RTH») utilizza i dati GPS per ritornare automaticamente al punto di partenza in caso di interruzione del collegamento radio, in modo che il drone non vada perduto.

Soprattutto per i professionisti è indicata la funzione waypoint, con la quale il drone può percorrere una rotta predefinita. In questo caso tuttavia è necessario fare anticipatamente una pianificazione molto accurata, per evitare collisioni con ostacoli come alberi o tralicci.

Videocamera e risoluzione

Mentre nei micro droni e nei droni giocattolo la videocamera è considerata solo come un sovrappiù gradito e nei racer viene utilizzata principalmente per ragioni di velocità una videocamera a risoluzione molto bassa, la qualità dei dispositivi usati nei droni con videocamera riveste un’importanza decisiva. I professionisti non si fidano delle videocamere integrate, ma preferiscono acquistare droni dotati di supporto per una videocamera digitale propria o per un modello GoPro (Actioncam) ad altissima risoluzione. Il supporto Gimbal compensa le vibrazioni e gli scossoni generati durante i veloci cambi di direzione. Se opti per un modello con videocamera premontata, presta attenzione alla risoluzione massima. 4K con 3840 x 2160 o 4096 x 2160 pixel sono considerati nella media e consentono di effettuare riprese aeree decisamente nitide e ricche di dettagli. Microspot ha un assortimento completo del leader di settore DJI.

Consigli per il primo volo del tuo drone

Se osservi i seguenti consigli e le misure di sicurezza, il primo volo con il tuo drone sarà di certo un’esperienza indimenticabile:

dai un’occhiata al manuale del tuo drone.Controlla che sia la batteria del drone che quelle del telecomando siano caricate completamente.Scegli una giornata possibilmente senza vento per fare il tuo primo volo – le raffiche di vento possono deviare il tuo drone.Cerca come luogo di esercitazione un prato lontano dalle aree abitate. Accertati che tutte le persone nelle immediate vicinanze siano informate sull’imminente volo. L’Ufficio federale dell’aviazione civile (UFAC), ha redatto a questo proposito anche una mappa con le zone in cui vige il divieto di volo per i droni non autorizzati.Chiedi ai padroni dei cani che si trovano nelle vicinanze di legare i loro cani, per evitare indesiderati inseguimenti.Scegli una superficie piatta e liscia come luogo di decollo, evita l’erba alta, che potrebbe entrare in contatto con i propulsori. Si rende utile un cartone come piattaforma di decollo.Mantieni dal tuo drone una distanza di sicurezza di almeno 10 metri.Togli la sicura ai motori e avviali (vedi istruzioni; nella maggior parte dei casi entrambi i joystick vanno premuti contemporaneamente a sinistra e a destra in basso).Premi il comando di spinta molto lentamente in avanti e fai salire lentamente il drone all'altezza degli occhi.Controlla che il regolatore di altezza e posizione funzioni, lasciando andare il comando di spinta – il drone dovrebbe fermarsi nella sua posizione. Altrimenti: fallo subito atterrare!Fai salire il drone per circa cinque metri e premi il regolatore di posizione in avanti, per farlo allontanare da te.Tira verso di te il regolatore di posizione per far volare il drone nella tua direzione.Dopo aver fatto volare il drone anche a sinistra e a destra, premi il regolatore di spinta all’indietro per farlo atterrare con cautela. Congratulazioni per il tuo primo volo con il drone!

Aspetti normativi sulla messa in funzione di un drone in Svizzera

Prima di attivare il drone è importante informarsi bene sulle limitazioni e sui principi di legge vigenti. Se ti muovi in uno spazio aereo pubblico, ricorda che ci sono alcune regole (vedi anche gli hyperlink sottostanti) da rispettare. Ecco perché abbiamo riassunto per te le norme più importanti dell'Ufficio federale dell'aviazione civile, in breve UFAC.

L’Ufficio federale dell'aviazione civile è responsabile dell’aviazione civile in Svizzera e fa in modo che, attraverso apposite norme, il traffico aereo in Svizzera sia caratterizzato da un elevato livello di sicurezza - i droni sono velivoli e pertanto sono sottoposti all’ambito di sorveglianza e regolamentazione dell’UFAC.

Di seguito abbiamo raccolto una selezione di domande pratiche provenienti dal catalogo di domande pubblicate dall’UFAC. Queste trasmettono una prima impressione su ciò cui devi prestare attenzione (tutte le domande le trovi su: UFAC

Supporto da parte dell’UFAC

Consulta il sito web dell'UFAC: lì trovi una carta che indica esattamente le zone di restrizione per i droni. Vai alla carta

L'UFAC ti offre inoltre una Guida per droni, sotto forma di infografica di aiuto alla decisione che ti aiuta a capire quando puoi far volare un drone senza restrizioni e quando invece è necessaria un'autorizzazione. Sul sito web trovi anche il modulo di richiesta per ottenere l'autorizzazione al volo di droni in particolari circostanze.

Una valida panoramica su tutte le norme e leggi in vigore e alcuni aspetti da tenere presente quando si guida un drone sono disponibili nella piattaforma safedroneflying.aero

Perché è importante avere un'assicurazione per il volo di un drone?

Sebbene attualmente debbano essere assicurati obbligatoriamente solo i droni da un peso di 500 grammi, ti consigliamo assolutamente di assicurare anche i droni più leggeri prima del primo volo, poiché anche questi possono costituire un considerevole pericolo.

Per chiarire gli aspetti della protezione assicurativa ti consigliamo di rivolgerti alla tua assicurazione di responsabilità civile. Se nella tua assicurazione non è già compreso il volo dei droni, puoi stipulare un’assicurazione complementare. La legge prevede inoltre che tu debba tenere sempre con te il certificato di assicurazione quando fai volare il tuo drone.